Asteracee, composite

Questa famiglia botanica è molto numerosa, comprende tra gli altri Achillea millefoglie, Lattuga, Cardi, Margherita, Girasole, Camomilla e Carciofi.

La caratteristica che accomuna questa famiglia è il fiore a capolino: composto da tanti piccoli fiori ligulati e tubulosi, nella margherita i ligulati sono quelli esterni bianchi (che chiamiamo petali) e quelli tubulosi sono quelli gialli al centro.

Alcune regole:

  • le piante con fiori solo ligulati (come il tarassaco) di solito sono commestibili.
  • le piante con capolino misto di due tipi devono essere identificate perché per esempio la margherita è commestibile ma non l’arnica.
  • le piante con fiori solo tubulosi di solito non sono commestibili e a volte tossiche come il senecio

Prima della fioritura è bene saperle riconoscere: le rosette basali spesso fanno parte della misticanza: endivie, cicoria e lattughe fanno parte di questa famiglia.

Tra le verdure conosciute i carciofi, e cardi, i girasoli, il topinambour, la scorzonera e la scorzobianca.

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *