Caglio asprello – Galium aparine

Il Galium aparine cresce in grandi colonie in terreni ricchi di sostanze nutritive, nelle scarpate e lungo le siepi. Il Caglio bianco (Galium mollugo) invece nei prati soleggiati e nei boschi radi.

Tutti i tipi di caglio hanno lo stelo quadrangolare e le foglie disposte tutto intorno al gambo. L’aparine, chiamato anche attaccaveste è peloso e uncinato e si attacca a tutto ciò che tocca. Il caglio bianco invece è liscio e più sottile e gracile. Aparine e caglio bianco hanno fiori bianchi, il Galium vero ha fiori gialli e il Galium odoratum (Asperula) ha foglie profumate e cresce nei boschi, appartengono tutti alla famiglia delle Rubiacae, la stessa della pianta tropicale del caffè.

Il Galium aparine si raccoglie dalla sommità in fusti di 15 cm e si cuoce aggiungendolo a minestre, frittate e torte a cui conferisce un sapore leggermente amarognolo.

Il Caglio Bianco è più tenero, si raccolgono le cimette di 3/5 cm prima della fioritura e si consumano crude in insalata con sapore erboso e leggermente piccante.

L’Asperula si usa per aromatizzare vino e mosto dopo averla fatta appassire qualche ora all’aria.

Il caglio si può confondere con altre piante della stessa famiglia e nessuno è tossico.

aiuta il sistema linfatico, il bosco in città ne è pieno.
si appiccica ovunque, dai fiori hanno inventato il velcro.la radice tinge di rosso

la parte aerea per cagliare

molti usi terapeutici

fatto il succo (1 litro con due borse piene) ma il giorno dopo ho dovuto buttarlo, meglio tenerlo poco e aggiungerlo ai succhi.

Le piante vengono tagliate durante la fioritura, e l’intera pianta viene utilizzata in erboristeria. Si tratta anche di un parente del caffè, e quando i semi sono leggermente tostati, sono utilizzati come surrogato del caffè, ma a differenza di esso sono privi di caffeina, e possono essere utilizzati anche per la preparazione di  un tè rinfrescante e purificante, dalle forti proprietà toniche. Oltre agli usi medicinali della pianta, che vedremo in seguito, sia i germogli che le piante giovani sono considerati un nutriente piatto vegetale.  Proprio per questa ragione, in Cina, la Galium aparine viene considerata molto utile come verdura nelle diete atte a favorire la perdita di peso. Quando questa pianta viene usata commercialmente per scopi non medici, dalle sue radici può essere estratto un colorante; tuttavia, molto probabilmente, la sua più preziosa applicazione commerciale risiede nel suo utilizzo come caglio per formaggi (come già accadeva in tempi antichi).  Nella regione inglese del Cheshire, l’omonimo formaggio famoso in tutto il mondo viene prodotto con latte vaccino intero e cagliato grazie al Galium aparine.

tonico di pulizia e come pianta depurante che libera il corpo dalle tossine in eccesso. Si dice che agisca in modo efficace sul sistema linfatico e che aiuti a rimuovere i veleni e i  batteri intrappolati dalle ghiandole linfatiche; inoltre, contribuisce ad alleviare la febbre ghiandolare,  il gonfiore e l’infiammazione delle ghiandole linfatiche (linfadenite), le adenoidi e le tonsille.
Un ulteriore supporto del suo ruolo consiste nel purificare il corpo, agendo come un diuretico, e come tale, l’erba promuove un maggiore flusso di urina che aiuta a liberare i reni e la vescica da sostanze di rifiuto, per evitare l’insorgenza di infezioni del tratto urinario (come la cistite), ed alleviare i disturbi della prostata. Viene anche utilizzata per il trattamento di altre malattie acute e infiammatorie delle vie urinarie.

riferimenti:
http://www.inerboristeria.com/galium-aparine.html

 

 

 

Comincia la discussione

Lascia un commento