Valerianella – Valerianella locusta

Chiamata anche soncino, gallinella e formentino la valerianella è diffusa negli incolti, nei vigneti, nei campi e lungo i sentieri.

La rosetta basale che si forma già a fine autunno si sviluppa bene in primavera ed è simile anche come sapore al soncino coltivato. Le foglie sono tenere e lucide con leggere venature. In aprile si sviluppa lo stelo floreale che si sdoppia con fiori bianchi, celesti o lilla: quando è in fiore si possono ancora raccogliere le foglie più tenere. Si gusta in insalata, il sapore è dolce e ricorda la nocciola.

Quando la pianta è giovane assomiglia ad altre simili, per riconoscerla si può assaggiare. Nessuna valerianella è tossica.

Comincia la discussione

Lascia un commento